Green Entertaiment

Dopo la green economy e il green marketing, ecco in arrivo il green entertaiment, oppure il green cinema.

E’ di oggi la notizia che il 17 maggio, durante il Festival di Cannes, verrà presentata la nuova certificazione che quantifica il rispetto ambientale delle pellicole (Edison Green Movie).

Ma cosa significherà in termini pratici? L’effetto sarà quello che d’ora in poi set saranno allestiti principalmente con materiali riciclati, che i trasporti dovranno essere meno inquinanti per merci e persone e che tecnologie verdi saranno usate per l’illuminazione. Queste sono solo alcune delle soluzioni contenute nel primo protocollo europeo destinato alle case di produzione per rendere il cinema più sostenibile.

Questa consapevolezza ecologica, ci fa piacere dirlo, è targata tricolore perché nata dall’unione di Edison, la più antica società energetica italiana, e Tempesta, tra le più giovani case di produzione                                                   cinematografica. Un incontro che non solo ha aperto la strada per il dibattito ecologico, ma che è riuscito anche a fissare una serie di regole scientifiche grazie all’supporto di Azzero CO2, società di consulenza energetico-ambientale di Legambiente.

Ma come faremo a riconoscere che quel film è stato girato in un set green. L’idea è quella di inserire una sorta di bollino verde che attesterà la percentuale di risparmio ottenuto dalle pellicole che per essere girate hanno seguito le regole del neonato protocollo ambientale, prima e dopo l’inizio dei film.

Oggi come oggi sia i set cinematografici, delle vere e proprie città invisibili dove per molti mesi si svolgono tutte le azioni quotidiane, che la filiera cinematografica, quindi trasporto, l’uso dei materiali e la gestione dei rifiuti, sono altamente inquinanti. Già solo utilizzare la raccolta differenziata per i rifiuti prodotti durante la produzione di un film, limiterebbe l’impatto ambientale di una produzione. Ma tra i costi più dispendiosi di un set, tuttavia, ci sono quelli riservati all’energia, visto il notevole consumo elettrico che prevede ogni ciak.

Qui entrano in gioco le innovazioni di Edison e di Tempesta, un connubio tra l’esperienza e la creatività, per proporre sia il mezzo che la tecnologia più adatta. A noi spettatori appassionati non ci resta che augurare buona fortuna e complimenti per l’iniziativa!!

Annunci

Un pensiero su “Green Entertaiment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...