Io speriamo che me la cavo

“Io speriamo che me la cavo” è un film italiano del 1992 di Lina Wertmüller ed è la storia di un maestro trasferito erroneamente a Corzano, un paesino in provincia di Napoli, piuttosto che a Corsano in Liguria.

Stasera avevo voglia di un film italiano e ho ripreso questa pellicola di ormai vent’anni fa poichè, visto il periodo negativo, questo racconto così amaro, così vero eppure ottimista sotto sotto, mi commuove e mi fa pensare che la genuinità dei bambini, il loro candore e la loro schiettazza sono quanto di più prezioso esiste.

Ecco quindi questo piccolo capolavoro della Wertmüller, tratto dall’omonimo libro scritto nel 1990 dal maestro elementare Marcello D’Orta nella forma di una raccolta di sessanta temi svolti da ragazzi di una scuola elementare della città di Arzano, in provincia di Napoli.

Nella trama del film un eccellente Paolo Villaggio, il maestro del Nord, tenta di comprendere lo stretto dialetto napoletano e addirittura di imparare a parlarlo, prendendo lezioni. Spassosi sono i ragionamenti e le riflessioni dei ragazzi, molto toccante è il legame che si instaura tra il maestro e gli alunni, la stima che bambini di otto anni cominciamo a provare per un insegnante di estrazione così diversa.

Per ultimo davvero molto intenso è il personaggio di Raffaele, la pecora nera della classe, quello che spinge il maestro ad un gesto violento, che sembra detestarlo: in realtà si legherà a lui più degli altri, alla ricerca di una figura paterna che non ha e chiuderà il film con il tema sulla parabola preferita di Gesù, ossia l’Apocalisse, ribattezzata dallo studente con la locuzione “la fine del mondo”.

Il tema del piccolo napoletano commuove il maestro, ormai intreno verso il Nord, e si conclude con la frase ormai celebre “..e  io speriamo che me la cavo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...