Marilyn

Marilyn“, il cui titolo originale è My week with Marilyn, è tratto dall’esperienza raccontata in un suo diario dallo scrittore Colin Clarke, e narra le esperienze sul set del film “Il principe e la ballerina” e dei giorni trascorsi in compagnia di Marilyn.

La pellicola, con la regia di Simon Curtis, è stata candidata a due premi Oscar e vede sul grande schermo l’attrice Michelle Williams interpretare la più amata delle dive, al culmine della sua popolarità e bellezza, in un modo davvero autentico e spontaneo, descrivendo a pieno la fragilità e l’instabilità emotiva della grande attrice.

La storia inizia con un giovanissimo Colin Clarke, interpretato da Eddie Redmayne, che vuole a tutti i costi lavorare nel cinema e che bussa insistentemente alla porta di Laurence Olivier, uno strepitoso Kenneth Branagh. L’occasione si presenta con l’inizio delle riprese ai Pinewood studio de “Il principe e la ballerina”, che vede l’arrivo di Marilyn Monroe, diva indiscussa di Hollywood, appena sposata con il terzo marito il drammaturgo Arthur Miller.

La storia scorre veloce, la narrazione è leggera e piacevole, ci sono momenti quasi divertenti come quelli dei ciak sbagliati, delle parole dimenticate o delle sagaci battute recitate da una mirabile Judy Dench nella parte di Dame Sybil Thorndike; e dei momenti drammatici, come le crisi di pianto di Marilyn e il suo malore a causa della gravidanza agli inizi.

Michelle Williams è stata davvero coraggiosa ad interpretare un personaggio così complesso, però bisogna dire che ha vinto la sua sfida: la Marilyn che vediamo è una donna fragile, insicura, alla ricerca costante e continua di affetto e conferme, una figura femminile che colpisce perchè non riesce a trovare la pace, non riesce a sopportare il peso della fama, e che fa nascere nell’animo di chi la osserva e la conosce un’infinita tenerezza e la volontà di difenderla, come capita in effetti al giovane Colin.

Il cast scelto per questo racconto semplice e complesso è pieno di star: Kenneth Branagh e Judy Dench; Julia Ormond che interpreta una Vivien Leigh, moglie di Laurence Olivier, gelosissima di Marilyn; Emma Watson; Dougray Scott che interpreta Miller; e un’ emergente Eddie Redmayne, che rende davvero bene la parte del ragazzo volenteroso, dolce ma inesperto terzo assistente del regista.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...