The Amazing Spider-Man

The Amazing Spider-Man, un film di di Marc Webb, con Andrew Garfield nei panni di un giovane Peter Parker e con Emma Stone come sua prima fidanzata, la compagna di classe Gwen Stacy.

La storia  inizia con un Peter Parker di sette anni che viene affidato dai genitori agli zii May e Ben per ragioni che poi si scopriranno nel corso del film. Ritroviamo un Peter quasi maggiorenne come un liceale solitario con una cotta per la compagna di classe Gwen Stacy, figlia del capitano della polizia.

La scoperta di una valigetta di suo padre in soffitta contenente dei documenti secretati porta Peter a fare la conoscenza del dottor Curt Connors, vecchio amico di famiglia e collega del padre presso la Oscorp.

E proprio nel suo laboratorio della Oscorp, mentre cerca di capire quali significato abbiano quei documenti così segreti, dove si studia la possibilità di innesti tra cellule umane e animali, che Peter viene morso da un ragno e si ritrova dotato di nuovi e straordinari poteri.

Da qui riparte la storia di Spiderman, super eroe con grandi responsabilità, che dovrà sopportare nuovi lutti e dolori, combattere strenuamente per difendere chi ama e cercare di maturare e crescere nonostante il peso che porta.

Se la trama è comunque la stessa e i protagonisti sono similari, lo spirito del film The Amazing Spider man è cambiato: Marc Webb è riuscito a dare un tono differente al film, un tono più giusto per un ragazzo quale è ancora Peter Parker, riesce a farci ridere e sorridere e ad interessarci di nuovo alla storia perchè ridisegna un eroe che non teme la propria trasformazione ma ne è immediatamente soddisfatto e consapevole. Insomma Spiderman è rinato e le sfumature che questo film mette in luce ridefiniscono l’identità del protagonista e, di fatto, ridisegnano completamente il quadro di azione.

Insomma, se la trilogia di Raimi aveva in ogni caso soddisfatto, il lavoro di Marc Webb seduce gli amanti dei fumetti della Marvel e li fa attendere il seguito che sicuramente ci sarà, per combattere nuovi nemici mostri e per vedere come andrà a finire la storia tra lo scanzonato Parker/Garfield e la dolce e coraggiosa Gwen/Stone.

Davvero degno di nota il cameo di Stan Lee nell’aula di musica: i due nemici gli combattono agguerritamente alle spalle, ma lui è ignaro di tutto perchè sta ascoltando della musica con le cuffie e sorride con aria sorniona.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...