Prometheus

Prometheus è un film diretto da Ridley Scott. Pellicola di fantascienza, interpretata da Noomi Rapace, Michael Fassbender, Guy Pearce, Idris Elba, Logan Marshall-Green e Charlize Theron, è il prequel della pellicola fanta-horror Alien.

La storia parte con un disco volante parte che si allontana dalla Terra e un Ingegnere, un essere alieno con sembianze umanoidi, che ingerisce un misterioso liquido nero semimovente e a causa di questo inizia a disgregarsi cadendo in una cascata innescando una reazione biogenetica con il proprio DNA. La seconda scena è ambientata in Scozia sull’ Isle of Skye, anno 2089. La coppia di archeologi Elizabeth Shaw e Charlie Holloway scopre sulla parete di una grotta una mappa stellare dipinta, pari a quella di molte altre culture antiche non collegate. I due interpretano questa mappa come un invito da precursori dell’umanità, gli “Ingegneri”.

Ritroviamo poi questi stessi archeologi parte di una spedizione stellare, dopo due anni di congelamento, in viaggio verso la costellazione lontana. La nave su cui viaggiano, il Prometheus, atterra nei pressi di una grande struttura, che la squadra si prepara ad esplorare. All’equipaggio è affidato l’incarico di trovare tracce degli Ingegneri sul pianeta. Durante l’esplorazione, trovano un cadavere di un Ingegnere, diversi cilindri contenti un liquido nero e due membri della squadra si perdono nel labirinto rimanendo bloccati per la notte.

A questo punto della storia, con tante domande aperte, una curiosità morbosa su chi sono gli alieni, cosa facevano, perchè scappavano, etc., iniziamo a perdere membri dell’equipaggio: prima i due dispersi; poi l’archeologo Holloway, infettato proprio dall’androide David, poi alcuni membri dell’equipaggio. Dopo questa serie di lutti, si scopre che il vecchissimo Weyland, finanziatore della spedizione, è vivo e, con il suo team, vuole risvegliare l’Ingegnere in stato di criogenesi. Quando, su ordine di Weyland, David tenta di comunicare con l’Ingegnere, questo lo decapita e uccide Weyland e la sua squadra.

Una volta sveglio, l’Ingegnere, che pare abbia dato la vita alla Terra, ora vuole distruggerla: tenta di decollare per partire, ma il capitano del Prometheus gli va addosso e muoiono lui e i co piloti. Rimasta ormai sola, la seconda archeologa , la dottoressa Shaw, che aveva ad un certo punto partorito un alieno, ritorna lì dove aveva tentato di ucciderlo e lo trova cresciuto. Grazie a lui si libera dell’Ingegnere e scappa dal pianeta alla ricerca di risposte. La scena finale è la nascita di quello che sembra un antenato del mostro di Alien.

Ora, se ricordate un po’ di film di fantascienza a partire dalla Cosa di Carpenter, passando ovviamente per i quattro Alien fino a Independence Day e Stargate, Prometheus sembra un collage di scene già viste, piatte, senza originalità alcuna, senza pathos o angoscia. Una trama senza capo ne coda, che ci fa rimpiangere con tutto il cuore Ripley.

Poi arriva il momento delle domande: il film è un prequel di Alien per spiegare l’origine dei mostri, da dove arrivavano, che ci facevano su un’astronave nello spazio, etc etc.

Prometheus non solo non risponde a nessuna domanda, anzi sembra un giro a vuoto, ma alla fine del film una, anzi due, domande arrivano spontanee. La prima è davvero Alien aveva bisogno di un prequel? La seconda è, invece, ancora più inquietante, mica ci sarà un Prometheus 2? Ridley Scot risparmiaci.

Annunci

2 pensieri su “Prometheus

  1. Tutto sommato, come ho scritto da me, il film comincia anche bene: accattivante, ti prende quasi subito. Però dopo un pò si perde, in mezzo a situazioni poco credibili (i piloti che accettano di schiantarsi con l’astronave solo perchè glielo dice la protagonista) e altre troppo cervellotiche (la genesi del mostro). L’ennesima occasione persa per ridley scott, regista a mio parere da sempre sopravvalutato (esclusi, ovviamente, i suoi due capolavori: alien e blade runner).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...