Heath Ledger

Heath-Ledger-266035-1-402Prima della pausa estiva, dedichiamo questo post ad un attore che non ha fatto in tempo a diventare un mostro sacro del cinema, ma era sulla buona strada: parliamo di Heath Ledger.

Heath Andrew Ledger è nato a Perth il 4 aprile 1979 ed è morto a New York il 22 gennaio 2008. E’stato un attore e regista australiano ed è conosciuto principalmente per le sue interpretazioni di film come 10 cose che odio di te, Il patriota, Il destino di un cavaliere, Lords of Dogtown, I segreti di Brokeback Mountain e Il cavaliere oscuro.

Era noto per la maniacale preparazione e documentazione sui personaggi che si accingeva ad interpretare. Ha dato volto e fattezze ad alcuni tra i più noti, travagliati e complessi personaggi portati sullo schermo in questi ultimi anni: due tra tutti sono il cowboy omosessuale Ennis del Mar in I segreti di Brokeback Mountain di Ang Lee e il personaggio di Joker, personaggio della DC comics e nemesi di Batman, già portato sulHeath-Ledger-heath-ledger-826828_600_826 grande schermo da Jack Nicholson, che sembra essere causa della sua instabilità e motivo per cui l’attore prendeva le pillole ritrovate sul suo comodino, nel suo appartamento nel quartiere di Soho.

Sportivo, romantico, determinato ed estremamente testardo, Heath, il cui vero nome era Heathcliff, si può annoverare tra i protagonisti della new wave del cinema americano: si dimostra un attore talentuoso, che ama confrontarsi con ruoli difficili e con una professionalità innata. Irrequieto e camaleontico, Heath Ledger non ama fossilizzarsi in ruoli stereotipati, difatti dal 2000 in poi, dopo aver ottenuto la parte di Gabriel Martin, nel dramma eroico Il Patriota, scalzando oltre 200 aspiranti attori, Heath appare sul grande schermo nel ruolo del coraggioso Sir Ulrich von Lichtenstein nel big budget movie Il heath-ledger-brokeback-mountaindestino di un cavaliere(2001), nel 2002 nel kolossal epico-storico Le Quattro piume a fianco della bella Kate Hudson e nello, stesso anno, gira Monster’s Ball – L’ombra della vital di Marc Forster. Il suo successivo impegno è Ned Kelly (2003), un western ispirato alla figura dell’omonimo bandito australiano.

Ma solo grazie a Ang Lee, Ledger ottiene un ruolo di grande intensità che lo consacrerà tra i giovani intepreti contemporanei più interessanti, quello del cowboy omosessuale ne I segreti di Brokeback Mountain, che gli porta davvero una buona fortuna poiché conosce proprio su questo set la futura compagna Michelle Williams, inoltre viene candidato al Golden Globe, al BAFTA e infine al premio Oscar. 
Successivamente, l’attore interpreterà il film Casanova di Lasse Hallström, il leggendario protagonista de I Fratelli Grimm di Terry Gilliam e, nel 2007 in Australia, il film indipendente Paradiso + Inferno di Neil Armfield insieme a Geoffrey Rush e a Abbie Cornish. Inoltre, sempre nel 2007, interpreta, insieme ad altre glorie di Hollywood, il ruolo di Bob Dylan nel capolavoro di Tod Haynes Io non sono qui.

Sempre durante il 2007 diventa ufficiale il suo inserimento ne Il cavaliere oscuro (sequel Heath_Ledger_as_The_Joker_by_Ryukutse_Uchihadi Batman Begins) al fianco di Christian Bale, per il ruolo di Joker, personaggio già impersonato sul grande schermo nel 1989 da Jack Nicholson. Raccogliere l’eredità non era facile, ma il regista dei due film Christopher Nolan dichiarò di avere avuto piena fiducia nel giovane Ledger, attore“talentuoso e pronto alle sfide”, e di averlo scelto proprio perché questo sarebbe stato il suo primo ruolo da cattivo. Ledger vedeva in Joker una «minaccia all’anarchia che doveva divertirsi a creare terrore su larga scala, infatti per lo studio del personaggio, l’attore si ispira a fumetti come The Killing Joke e Arkham Asylum, e basandosi su personaggi quali quelli di Arancia meccanica e Sid Vicious. Il risultato fu «uno psicopatico senza coscienza delle sue azioni, un sociopatico assoluto, un assassino di massa a sangue freddo, con zero empatia». Ledger ha definito il ruolo il più divertente della carriera, grazie anche alla libertà creativa offertagli da Nolan. Tuttavia tale ruolo nascondeva delle insidie, come lo stesso Jack Nicholson lo aveva avvertito: «Stai lontano dal Joker», lo aveva esortato. Difatti l’attore 28enne è morto a causa di un’intossicazione accidentale da farmaci provocata dall’interazione tra medicinali regolarmente prescritti. Quello che si appurò èeveryone-was-also-furious-with-the-initial-casting-of-heath-ledger-as-the-joker che, nel periodo delle riprese, Ledger aveva iniziato ad assumere calmanti e Ambien, un potente sonnifero, per scrollarsi di dosso la negatività del personaggio, che sembrava essersi impossessato di lui, e riuscire a riposare, giacché non dormiva più di due ore a notte.

Morto il giorno dell’annuncio delle candidature all’Oscar, Heath Ledger ne vinse uno postumo nel 2009 per la sua interpretazione ne Il cavaliere oscuro e un Golden Globe per il miglior attore non protagonista. Poco prima della sua prematura scomparsa, Ledger si è affermato anche come regista e produttore di alcuni video musicali e, sempre in quel periodo, aveva intenzione di diventare regista.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...